Comune di Santo Stefano di Magra (SP)

Questa è la nota inviata alla stampa dall'Amministrazione Comunale sulla bonifica dell'area ex Vaccari

Pubblicata il 21/11/2014

Pubblichiamo la nota trasmessa dall'Amministrazione Comunale ai giornali, in merito alle procedure di bonifica che interessano l'area ex Ceramica Vaccari:

"Trattandosi di un tema centrale per il territorio santostefanese e oggetto più volte di polemica se non addirittura di sciacallaggio politico, preme sottolineare come il procedimento di cui si fa riferimento nell'articolo di stampa del 20 novembre non ha alcun legame con gli esposti presentati dai consiglieri Ponzanelli e Pucciarelli.

Ricordando infatti che questi vertevano sulle mancate informazioni rese ai medesimi consiglieri e su tutto il progetto di bonifica dell'area, siamo in attesa del pronunciamento in merito dell'autorità giudiziaria e, soltanto dopo tale pronunciamento, se ne potrà valutare la bontà o meno.

La richiesta di emissione di decreti penali da parte del pm Federica Mariucci va invece inquadrata nell'ambito dell'azione svolta da Arpal, secondo termini di legge, di controllo sui tempi di rimozione delle terre rimosse.

La norma infatti prevede che, una volta effettuata la corretta rimozione del materiale inquinato, questo venga avviato a smaltimento entro 90 giorni dall'accertamento, accertamento nel caso avvenuto il 14 ottobre e, di cui ad ogni buon conto si allega copia, al pari della precedente nota ancora di Arpal che specificava la corretta realizzazione delle opere di bonifica.

Tutto questo per sottolineare che l'azione portata avanti dal magistrato è assolutamente in linea con l'attività portata avanti dal Comune che già più volte aveva sollecitato la proprietà affinchè portasse a termine i propri impegni.

Questo è ulteriormente riconfermato dall'incarico legale a tutela dell'Ente e dei santostefanesi assunto il 18 novembre e dalla nota del Sindaco, anche questa in copia, inviata alla Ceramica Ligure e alla Lasselsberger in data 17 novembre, ovvero per fugare ogni dubbio, prima di ogni indiscrezione di stampa.

Da ultimo, per l'ennesima volta, occorre ripetere che l'area in uso al Comune, concessa in comodato gratuito dalla Società SEN di proprietà italiana, è stata preventivamente e completamente bonificata.

Vista la delicatezza del tema e la necessità di fornire correttamente le informazioni alla popolazione, si raccomanda di fornire adeguato spazio a queste doverose e sostanziali precisazioni".

Di seguito, il link a i documenti sopra citati:
ARPAL prot. 11792
ARPAL prot. 17476
Sindaco prot. 18081
Delibera 294 incarico a legale
 

Categorie news

Facebook Google+ Twitter